Le stanze di Verdi
Tornare all antico sara un progresso
La storia del Grand Hotel et de Milan Ć fortemente legata da 150 anni alla città di Milano
e a Giuseppe Verdi che scelse il "Milan" come sua dimora milanese prediletta.

Quest'anno, in occasione del Bicentenario Verdiano, il Grand Hotel ha deciso di aprire gratuitamente
i suoi spazi alla città per rendere omaggio al grande compositore attraverso una rassegna
di eventi teatrali e musicali. Un sodalizio tra antico e presente dove lo spettatore potrà "immergersi"
in un viaggio metaforico alla scoperta del grande Maestro e della sua musica.

Con il contributo di celebri personalità del mondo della musica, dell'arte e del teatro, a partire
dal mese di ottobre fino alla fine di gennaio, la rassegna prevede un ingresso gratuito con
prenotazione obbligatoria. La Rievocazione sarà invece ad ingresso libero senza limiti di posti.
PROSSIMO EVENTO: 16 OTTOBRE h 18.00

"A MILANO CON VERDI" di GIANCARLA MOSCATELLI
Presentazione del dietro le quinte della prima guida turistico-musicale dedicata al Maestro

Attingendo alla sua collezione privata, Giancarla Moscatelli espone per la prima volta alcuni documenti (originali o in copia anastatica)
utilizzati per la redazione del libro, la prima guida turistico-musicale della città sulle orme del grande Maestro.
Un'occasione preziosa per vedere da vicino alcune chicche verdiane - come i numeri speciali delle riviste "L'Illustrazione Italiana"
e "Natura e Arte" pubblicati nel 1901 alla morte del compositore - che hanno reso possibile il successo editoriale della pubblicazione,
ora disponibile anche nella versione inglese: "Around Milan with Giuseppe Verdi".
VISUALIZZA PROGRAMMA E PROTAGONISTI
INFO e PRENOTAZIONI c/o STRAF hotel:
LUNEDÌ - VENERDÌ dalle ore 10:30 alle 17:30
telefono 02.80508802 - 02.80508801
PROGRAMMA EVENTI AL GRAND HOTEL ET DE MILAN 2013-2014
5 OTTOBRE
h 18.00

Giancarla Moscatelli

"CARO MAESTRO"
Pièce teatrale

La "vera" storia di
Violetta Valery
in collaborazione
con Istituto Musicale
Claudio Monteverdi

di Cremona

6 OTTOBRE
h 11.30

la Verdi

Romanze di Verdi
Per pianoforte e voce


1. L'ESULE
testo di Temistocle Solera

2. LA SEDUZIONE
testo di Luigi Balestra

3. IL POVERETTO
testo di Manfredo
Maggioni


4. STORNELLO
anonimo

5. NON T'ACCOSTARE
ALL'URNA

testo di Jacopo Vittorelli

6. MORE, ELISA,
LO STANCO POETA

testo di Tommaso
Bianchi


7. IN SOLITARIA
STANZA

testo di Jacopo Vittorelli

Mezzosoprano
Tiziana Carraro
Pianoforte
Giovanni Brollo

16 OTTOBRE
h 18.00

Giancarla Moscatelli

"A MILANO CON VERDI:
DIETRO LE QUINTE
DELLA PRIMA GUIDA
TURISTICO-MUSICALE
DEDICATA AL MAESTRO"


Attingendo alla sua
collezione privata, Gian-
carla Moscatelli espone
per la prima volta alcuni
documenti (originali o in
copia anastatica) uti-
lizzati per la redazione
del libro, la prima guida
turistico-musicale della
città sulle orme del gran-
de Maestro. Un'occasione
preziosa per vedere da
vicino alcune chicche
verdiane - come i nume-
ri speciali delle riviste
"L'Illustrazione Italiana" e
"Natura e Arte" pubblica-
ti nel 1901 alla morte del
compositore- che hanno
reso possibile il successo
editoriale della pubbli-
cazione, ora disponibile
anche nella versione in-
glese: "Around Milan with
Giuseppe Verdi".

26 OTTOBRE
h 11.30

Giancarla Moscatelli

"TUTTO VERDI"
Incontro con accompa-
gnamento musicale


"Pochi esseri ebbero
trionfi pari ai suoi ma
pochissimi seppero
conservarsi semplici...
in rapporto alla
grandezza dell'arte."
Giuseppe Morosini

9 NOVEMBRE
h 18.00

Giancarla Moscatelli

"VERDI RISORGIMENTO"
Incontro con accompa-
gnamento musicale


"Si, si, ancora pochi
anni, forse pochi mesi
e l'Italia sarà libera,
Una, repubblicana.
Cosa dovrebbe essere?"
Giuseppe Verdi

10 NOVEMBRE
h 11.30

la Verdi

Romanze di Verdi
Per pianoforte e voce


1. NELL'ORROR
DI NOTTE OSCURA

testo di Carlo Angiolini

2. PERDUTA O LA PACE
testo di Wolfgang Goethe
traduzione di
Luigi Balestra

3. DEH, PIETOSO,
OH ADDOLORATA

testo di Wolfgang Goethe
traduzione di
Luigi Balestra

4. LA PREGHIERA
DEL POETA

testo di Nicola Sole

5. SGOMBRA, O GENTIL,
DALL'ANSIA MENTE

testo di Alessandro Manzoni

6. IL BRIGIDINO
testo di Francesco Dall'Ongaro

7. AVE MARIA
originariamente
per soprano e archi,
trascrizione per canto
e pianoforte

Mezzosoprano
Tiziana Carraro
Pianoforte
Giovanni Brollo

30 NOVEMBRE
h 18.00

Giancarla Moscatelli

"LE DONNE DI VERDI"
Incontro con accompa-
gnamento musicale


"Un bacio a questa
e un niente a quella!"
Giuseppe Verdi

1 DICEMBRE
h 11.30

la Verdi

Romanze di Verdi
Per pianoforte e voce


1. CHIIBEIDI'
M'ADDUCE ANCORA

testo di Wolfgang Goethe
traduzione di
Luigi Balestra

2. CUPO E' IL SEPOLCRO
E MUTOLO


3. IL TRAMONTO
(Prima stesura)
testo di Andrea Maffei

4. LA ZINGARA
testo di
Manfredo Maggioni

5. AD UNA STELLA
testo di Andrea Maffei

6. LO SPAZZACAMINO
testo di Manfredo Maggioni

7. BRINDISI
(Seconda versione)
testo di Andrea Maffei

Mezzosoprano
Tiziana Carraro
Pianoforte
Giovanni Brollo

14/15 DICEMBRE


Giancarla Moscatelli

"LE STANZE DI VERDI"
Spettacolo teatrale
itinerante in atto unico


Traendo ispirazione
dalle figure femminili
più importanti delle
opere verdiane, come
Fenena e Abigaille, Vio-
letta e Aida, la dramma-
turgia immagina, in una
dimensione narrativa
onirica e simbolica, un
incontro tra il Maestro
e le donne da lui create
in un multiforme intrec-
cio di amore e passione,
sogno e realtł quotidi-
ana, musica e arte.
Lo spettacolo Le Stanze
di Verdi è stato con-
cepito come un percor-
so all'interno del Grand
Hotel, senza alcuna
struttura scenografica.
La messa in spazio di-
namica intende ricreare,
nell'andamento itiner-
ante dell'allestimento,
il percorso parallelo tra
la vita privata e quella
artistica del Maestro,
immaginando un viag-
gio metaforico, in una
continua fusione tra
realtà quotidiana
e creazione musicale.

Regia e drammaturgia:
Francesco Puccio
Aiuto regia:
Camilla Stellato
In scena: Simona Fasano,
Francesco Puccio
Composizione ed
esecuzione musiche:
Fabio Mina
Direzione organizzativa:
Eloisa D'Amico
Light Designer:
Giuseppe Mestrangelo
Foto di scena
Ico Gasparri

19 GENNAIO
h 11.30

LaVerdi

Romanze di Verdi
Per pianoforte e voce


1. IL MISTERO
testo di Felice Romani

2. L'ABANDONNÉE
testo di Marie
e Léon Escudier


3. BERCEUSE "FIORELLIN
CHE SORGI APPENA"

testo di
Francesco Maria Piave

4. L'ATTENTE

5. BRINDISI
(Prima versione)
testo di Andrea Maffei

6. IL TRAMONTO
(Seconda stesura)
testo di Andrea Maffei

7. È LA VITA
UN MAR D'AFFANNI

originariamente
per voce e cembalo

Mezzosoprano
Tiziana Carraro
Pianoforte
Giovanni Brollo

25 GENNAIO
h 11.00

LaVerdi

RIEVOCAZIONE
STORICA

Rappresentazione del
momento successivo
alla prima dell'Otello,
avvenuta presso il Teatro
alla Scala il 5 febbraio
1887. L'Orchestra Verdi
suonerà, en plein air, in
piazzetta Croce Rossa
e il Tenore canterà dal
balcone della suite
del Grand Hotel et de
Milan, dove il Maestro
alloggiava.

I PROTAGONISTI DELLE CELEBRAZIONI PER IL BICENTENARIO VERDIANO
FONDAZIONE ORCHESTRA SINFONICA E CORO
SINFONICO DI MILANO GIUSEPPE VERDI


Nel 1993 Vladimir Delman fonda l'Orchestra Verdi. Dal 2009/10 la direzione musicale è stata affidata alla cinese Zhang Xian e l'Orchestra si è efficacemente imposta come una delle più rilevanti realtà sinfoniche nazionali in grado di affrontare un repertorio che spazia da Bach ai capisaldi del sinfonismo ottocentesco fino alla musica del Novecento. Il cartellone della stagione sinfonica 2013/2014 - La Stagione del Ventennale - prevede 38 programmi sinfonici da settembre a giugno. Altro elemento distintivo dell'Orchestra è la costituzione nel 1998 del Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi. Il Coro conta attualmente cento elementi in grado di affrontare il grande repertorio lirico-sinfonico che va dal Barocco al Novecento. Ultimo nato nella "scuderia" de laVerdi Ć il Coro di Voci bianche del 2001. Il 2012 ha visto il debutto della stagione estiva de laVerdi all'Auditorium di Milano proposta anche nell'estate del 2013. In occasione delle celebrazioni del Bicentenario dedicato a Giuseppe Verdi, il 5 settembre 2013, l'Orchestra diretta da Zhang Xian, si è esibita alla Royal Albert Hall di Londra con un concerto dedicato del grande musicista.

LaVERDI al GRAND HOTEL
La Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi prosegue, nella stagione 2013-14, le manifestazioni musicali e culturali iniziate nel corso della stagione precedente in occasione del Bicentenario verdiano promuovendo numerose iniziative presso l'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo e in luoghi pubblici e privati rappresentativi della storia di Milano e di Giuseppe Verdi. I 5 incontri al Grand Hotel et de Milan, luogo verdiano per eccellenza, si inseriscono all'interno di questo percorso e sono iniziative che laVerdi e il Grand Hotel et de Milan donano apertamente alla città.
GIANCARLA MOSCATELLI
Musicista e Musicologa


Organista e flautista, laureata anche in economia e commercio, scienze e tecnologie della comunicazione con tesi in psicologia della musica. E' organista titolare e direttore del coro monastico femminile presso il Monastero di San Benedetto di Milano. Coopera con Enrico Beruschi in qualità di pianista e musicologa nella realizzazione di spettacoli basati sulla figura e sull'opera di Giuseppe Verdi. Collabora con l'Associazione Amici della Scala in qualità di musicologa, ed è ospite nella rubrica Rotoclassica di Radio Popolare, tenuta da Claudio Ricordi in qualità di musicologa. E' stata ospite di Radio3 nell'ambito della trasmissione Radio3 Suite dedicata a Giuseppe Verdi. Ha fondato e diretto l'Orchestra Femminile Giuseppe Verdi che ha realizzato progetti per enti pubblici e privati tra cui Intesa Sanpaolo e CISL. Da 7 anni insegna musica presso le scuole primarie statali. Ha pubblicato il volume A Milano con Verdi, per le edizioni musicali Curci. Svolge attività concertistica come organista e pianista accompagnatore.

GIANCARLA MOSCATELLI al GRAND HOTEL
"Il fascino del Grand Hotel et de Milan è assolutamente immutato dai tempi in cui era frequentato dal grande Maestro. Ecco allora che è stato quasi naturale far parte di queste celebrazioni: per poter parlare di Verdi nel luogo dove lui ha vissuto, per raccontare i momenti piŁ intimi della sua vita. Non si può nascondere la grande emozione di essere qui per lui ma, soprattutto con lui ...ci sembra sempre di vederlo di sfuggita girare l'angolo per ritirarsi in camera sua".
Giancarla Moscatelli
FRANCESCO PUCCIO
Scrittore e regista teatrale


Laureato in Lettere classiche, si occupa di antropologia teatrale e di tragedia greca presso l'Universitł di Siena nell'ambito di un dottorato di ricerca. Da alcuni anni è impegnato in varie attività teatrali in Italia e in Francia come autore di nuove drammaturgie ispirate al mondo classico greco e latino. E' promotore di attività culturali e direttore artistico della manifestazione "I luoghi del mito" nei siti archeologici della Magna Grecia. Vincitore del concorso di regia teatrale presso l'Accademia Nazionale di Arte Drammatica "Silvio D'Amico" nel 2007 intraprende una collaborazione con il regista Nin Scolari fondatore del gruppo teatrale di ricerca Teatrocontinuo di Padova.

FRANCESCO PUCCIO al GRAND HOTEL
Il progetto teatrale, scritto per il Grand Hotel et de Milan, si prefigge di creare una saldatura tra presente e passato, tra storia antica e modernità. L'atto teatrale dovrebbe porre gli spettatori nella condizione di produrre un'energia simile a quella che gli attori mettono in gioco nella rappresentazione per produrre quel fatto "magico" che si chiama comunicazione teatrale e costruire un unicum tra Luogo, Spettatori e Attori. Uno spettacolo produce il risultato auspicato quando, alla fine, ogni spettatore porta con sé un'emozione che ricorderà per molto tempo in quanto inspiegabile e irripetibile; è come, per citare una metafora di Paul Valéry, se ogni spettatore potesse avvicinarsi un po' di più al senso segreto della propria vita. in quanto implica la persona umana nella sua totalità.
Appartamento Giuseppe Verdi
Nella Suite 105, al primo piano dell'allora "Albergo di Milano", Giuseppe Verdi scelse di soggiornare dal 1872, alternando così la vita cittadina e di lavoro a quella tranquilla di Sant'Agata, la sua tenuta di campagna. Proprio in quegli anni fu a lungo impegnato nella composizione dell'Otello e in seguito dal Falstaff.

Fu appunto in occasione della prima di Otello, il 5 febbraio 1887 che la carrozza che riportava Verdi dalla Scala all'albergo fu staccata dai cavalli e, come usava allora per i trionfi teatrali, trainata a braccia dalla folla in delirio. Acclamato dal popolo adorante, il Maestro dovette affacciarsi al balcone del suo appartamento con il tenore Tamagno che, senza accompagnamento musicale, intonò alcune romanze dell'opera. La stessa venerazione dimostrarono i milanesi alcuni anni dopo, chiedendo alla direzione dell'Hotel di esporre all'ingresso i bollettini medici per seguire il decorso della malattia che avrebbe portato Verdi alla morte, avvenuta il 27 gennaio 1901.

Negli ultimi giorni di vita del Maestro via Manzoni fu cosparsa di paglia perché il rumore delle carrozze non lo disturbasse.

Il ricordo della presenza di Verdi è tuttora vivo nel nostro Hotel e il suo appartamento è rimasto immutato dal giorno della sua scomparsa.




L'appartamento di
Giuseppe Verdi ieri e oggi,
il restyling Ć stato curato
da DIMORE STUDIO
GRAND HOTEL ET DE MILAN

Inaugurato nel 1863 nel cuore della città, è situato
di fronte a via Montenapoleone, a pochi passi
dal Teatro alla Scala e dal Duomo.

Tra i tanti ospiti illustri, il Maestro Giuseppe Verdi
lo scelse come sua casa milanese per molti anni.
Da allora anche l'amore per la musica e l'Opera
attraversano come sublime leit motiv le sue
stanze. Le camere, tutte diverse, conservano per-
fettamente il mobilio d'epoca e il recente rinno-
vamento, curato da DIMORE STUDIO, ha regalato
ai diversi ambienti un'aria contemporanea, man-
tenendone però intatta l'allure.

Da tre generazioni, la gestione dell'hotel si
tramanda alla famiglia Bertazzoni, che lo conduce
con grande passione e professionalità.
Riproduzione Appartamento Giuseppe Verdi
GRAND HOTEL ET DE MILAN Via Manzoni 29 Milano - T. +39 02 72 31 41 - infos@grandhoteletdemilan.it - www.grandhoteletdemilan.it